News bandi

BANDI NAZIONALI

Contributi al Volontariato di Protezione Civile – priorità 2018 - Scadenza: 31 dicembre 2018

Sono in vigore i criteri per il triennio 2016-2018 per la concessione dei contributi, da parte del Dipartimento della Protezione Civile, alle organizzazioni di volontariato di protezione civile che possono presentare progetti per il potenziamento delle attrezzature e dei mezzi, per la formazione e il miglioramento della preparazione tecnica e per la diffusione della conoscenza della protezione civile.

 ENTE: Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri

DESCRIZIONE:

I contributi possono essere erogati per:

Il potenziamento della capacità operativa e di intervento delle colonne mobili sia mediante acquisizione di nuove attrezzature e mezzi sia mediante potenziamento e ampliamento delle capacità tecniche di mezzi già in possesso.

La diffusione della cultura della protezione civile mediante la formazione e l’informazione alla popolazione in materia di previsione e prevenzione dei rischi e in materia di protezione civile.

Il miglioramento delle preparazione tecnica mediante l’addestramento e ogni altra attività, anche a carattere formativo, con particolare riferimento alle tematiche della tutela della salute e della sicurezza dei volontari.

GLI INDIRIZZI DI PRIORITÀ PER IL 2018

A. Relativamente alla QUOTA NAZIONALE:

• Potenziamento attrezzature e mezzi:

priorità 1: manutenzione delle attrezzature e dei mezzi già in possesso ed inserite nel dispositivo di mobilitazione delle rispettive colonne mobili nazionali.

priorità 2: completamento dei moduli della Colonna Mobile con particolare attenzione alle attività previste nell’ambito del Programma Nazionale di Soccorso per il Rischio Sismico;

priorità 3: perfezionamento delle capacità operative delle Squadre di Pronto Impiego.

• Miglioramento della preparazione tecnica dei Volontari:

priorità 1: formazione in materia di gestione comunitaria delle aree di accoglienza, con particolare riguardi agli aspetti legati alla multiculturalità;

priorità 2: formazione in materia di sicurezza operativa dei Volontari.

B. Relativamente alla QUOTA REGIONALE:

priorità 1: potenziamento della capacità operativa delle Colonne Mobili delle Regioni mediante l’acquisto di attrezzature e mezzi;

priorità 2: acquisto di dotazioni di protezione individuale per la sicurezza dei volontari;

priorità 3: miglioramento qualitativo della preparazione tecnica dei volontari mediante lo svolgimento di pratiche di addestramento e di ogni altra attività anche a carattere formativo;

priorità generale: in caso di richieste di singole Associazioni di Volontariato e di Coordinamenti di Associazioni, qualora vi sia il superamento della quota regionale di riparto concessa, verrà data priorità ai Coordinamenti.

C. Relativamente alla QUOTA LOCALE:

priorità 1: coerenza delle proposte con il piano di emergenza comunale o sovracomunale, e presenza di rischi nel territorio;

priorità 2: tutela e attenzione alle fasce deboli (anziani, diversamente abili, minori) potenziando la capacità di assistenza alla popolazione vulnerabile, con particolare riferimento alle attività atte a rafforzare nelle aree di attesa e nelle aree di ricovero della popolazione le strutture afferenti alla tutela dell’infanzia e della disabilità;

priorità 3: supporto alla dotazione di apparati per le comunicazioni in emergenza.

 BENEFICIARI:

Possono presentare domanda di contributo le organizzazioni di volontariato di protezione civile iscritte nell’elenco nazionale, ovvero:

le organizzazioni iscritte nell’elenco centrale del Dipartimento della Protezione Civile;

le organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e di Bolzano.

 Vai al sito http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/criteri_20162018.wp  

 

Bando Progetti di sicurezza 2019 - Scadenza: 31 dicembre 2018

La Fondazione AiFOS opera sul territorio nazionale e, nella sua qualità di realtà filantropica, persegue, attraverso bandi annuali, finalità di sostegno sociale e di sensibilizzazione nel settore della salute e sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, promuove e sostiene la cultura della prevenzione, nei settori dell’istruzione e della formazione, con particolare attenzione allo sviluppo e all’uso di buone prassi. L’obiettivo del bando è quello di fornire supporto economico alla realizzazione di progetti a scopo sociale, culturale, sportivo, educativo, di prevenzione diretti a giovani e adulti, con un particolare focus sul terzo settore, sulla protezione civile e sulle istituzioni scolastiche, universitarie e di ricerca.

 ENTE: Fondazione AIFOS

 DESCRIZIONE:

I progetti finanziabili devono riguardare interventi promossi da enti del terzo settore o da istituzioni scolastiche, orientati alla promozione della cultura della sicurezza negli ambienti di vita e lavoro. I progetti dovranno essere diretti a:

Accrescere la cultura dei giovani e degli adulti nell’ambito della salute e sicurezza nei luoghi di vita e lavoro, attraverso progetti formativi ed informativi (esclusi quelli obbligatori ai sensi di legge), pensati appositamente per accrescere la consapevolezza ed il patrimonio di conoscenze in materia.

Migliorare le condizioni di salute e sicurezza all’interno delle comunità suddette con interventi di miglioramento degli ambienti di vita e lavoro, mediante l’implementazione delle strutture, dei sistemi, delle procedure di salute e sicurezza e di benessere, introduzione di nuovi materiali o strumentazioni volti al perfezionamento delle condizioni lavorative.

La Fondazione sostiene la realizzazione dei progetti con le risorse messe a disposizione per un importo massimo complessivo di € 40.000,00. L’importo totale del progetto o di fase del progetto per cui viene richiesto il finanziamento, non deve essere inferiore a € 1.000,00 e non può superare € 5.000,00. Il contributo erogato dalla Fondazione non potrà superare il 50% dell’importo del progetto medesimo o di fase dello stesso, fino ad un massimo di € 2.500,00.

 BENEFICIARI:

Destinatari del presente Bando saranno le istituzioni scolastiche e gli enti del terzo settore le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale, gli enti filantropici, le imprese sociali, incluse le cooperative sociali, le reti associative, le società di mutuo soccorso, le associazioni, riconosciute o non riconosciute, le fondazioni e gli altri enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di produzione o scambio di beni o servizi (Art. 4, decreto legislativo n. 117 del 2017).

 Vai al sito https://fondazioneaifos.org/index.php/bando-sicurezza

 

Idee in movimento – Scadenza: 30 Novembre 2018

Il concorso, bandito dal Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (MLAC), in collaborazione con la Caritas, il Progetto Policoro e l'ufficio nazionale di Pastorale sociale e del lavoro, intende, come recita il bando “Incentivare forme di collaborazione tra comunità civile ed ecclesiale, favorendo costruzioni di reti sul territorio, incentivare la diffusione della cultura della progettualità, anche sviluppando l’uso di sistemi di condivisione innovativi e di piattaforme digitali e promuovere una cultura dell’imprenditorialità a livello personale e sociale.

 ENTE: Movimento Lavoratori di Azione Cattolica Italiana                                           

DESCRIZIONE:

Il Concorso di idee accoglie progetti in uno dei seguenti ambiti:

a) Promozione di percorsi di alternanza scuola-lavoro;

b) Promozione di reti innovative per la coesione sociale;

c) Riscoperta e valorizzazione di tradizioni locali, materiali ed immateriali.

Budget disponibile: €.3.000

 BENEFICIARI:

Il bando è rivolto a gruppi formali o informali che ne condividano le finalità, realizzando il progetto in un'ottica di reciproca e costante collaborazione con l'Azione Cattolica diocesana e, dove presente, con il Movimento Lavoratori di AC.

 Vai al sito http://mlac.azionecattolica.it/concorso-idee-2019?fbclid=IwAR1XsHNf0tD4H7v4FMEfCvztJFEQb1Lk66T-qRea1MhNQJFdAaq_dmgaxhA

 

 

Premio Musica contro le mafie – 9^ edizione – Scadenza: 5 novembre 2018

Per valorizzare il patrimonio fondiario pubblico e riportare all’agricoltura anche le aree incolte, incentivando soprattutto il ricambio generazionale nel settore, fino al 2 dicembre 2018 è aperta la seconda asta pubblica di vendita promossa grazie al progetto Banca nazionale delle terre agricole istituita dall’Ismea.

 ENTE: ISMEA                                             

DESCRIZIONE:

Con questa seconda tornata gli ettari messi all’asta sono ben 7.707, di cui ben 1890 nella sola Sicilia.

La Banca delle terre agricole è un progetto di mappatura delle terre, per consentire a chiunque – soprattutto ai giovani – di reperire su internet i terreni di natura pubblica in vendita. Al fine di favorire il ricambio generazionale e lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile in agricoltura, per gli under 41 l’Ismea consente di acquistare dei terreni in vendita con mutui trentennali. Inoltre, tutte le risorse derivanti dalla vendita dei terreni – che a vario titolo sono di proprietà pubblica – saranno destinate a favore del sostegno alle iniziative imprenditoriali condotte dai giovani, attraverso le misure del primo insediamento, del subentro e dello sviluppo delle giovani imprese.
In tutta Italia la distribuzione dei terreni è così articolata:

  • Abruzzo, due appezzamenti per complessivi 24,62 ettari
  • Basilicata, trentasette appezzamenti per 999,21 ettari
  • Calabria, ventuno terreni per complessivi 391,64 ettari
  • Campania, quindici appezzamenti per complessivi 85,13 ettari
  • Emilia – Romagna, ventisei terreni su 630,26 ettari
  • Lazio, venti appezzamenti per 515,8 ettari
  • Liguria, cinque terreni su 11,5 ettari
  • Lombardia, tre terreni su 61,66 ettari
  • Marche, tre terreni per 697,53 ettari
  • Molise, un terreno da 25,56 ettari
  • Piemonte, tre appezzamenti per 86,94 ettari
  • Puglia, sessantatré terreni, per 676,85 ettari
  • Sardegna, quattordici terreni per 616,07 ettari
  • Sicilia, ben centosette appezzamenti per complessivi 1890,94 ettari
  • Toscana, dodici appezzamenti per 664,54 ettari
  • Umbria, nove terreni su 287,75 ettari
  • Veneto, due appezzamenti per 42,03 ettari

 BENEFICIARI: Giovani imprenditori

 Vai al sito 

http://www.ismea.it/flex/FixedPages/IT/Bta-ElencoCompleto.php/L/IT 

 

Bando Fondazione Just Italia – Scadenza: 30 Novembre 2018

Progetti a rilevanza nazionale che operino nel campo della ricerca scientifica o dell’assistenza socio-sanitaria specificatamente indirizzati ai bambini e della durata massima di 3 anni.

 ENTE: Fondazione Just Italia                                            

DESCRIZIONE:

Ogni organizzazione non profit potrà presentare la propria candidatura attraverso, ed unicamente, il format di candidatura online presente sul sito www.fondazionejustitalia.org .

Il Bando mette a disposizione un finanziamento per un unico progetto vincitore che sarà altresì protagonista di una campagna di cause related marketing.

BENEFICIARI:

Possono accedere al Bando Nazionale le organizzazioni non profit:

• Onlus e tutte le altre destinatarie delle donazioni effettuate ai sensi della legge 80 del 2005,

• che svolgano attività documentata da almeno 5 anni;

• che abbiano sede legale e operativa in Italia.

Vai al sito http://www.fondazionejustitalia.org/bando-nazionale.asp

 

Un passo avanti – Sostegno al patrimonio per progetti imprenditoriali - Scadenza: 14 Dicembre 2018

Progetti e interventi dal contenuto particolarmente innovativo che, coerentemente con l’obiettivo del Fondo, siano rivolti al contrasto della povertà educativa minorile nelle regioni italiane.

 ENTE: CON I BAMBINI Impresa sociale

 DESCRIZIONE:

La nuova linea di intervento prevede due fasi. Nel corso della I fase, per poter accedere ai contributi, occorre presentare all’Impresa sociale (attraverso il modello predisposto on line) una sintesi dell’idea che si intende realizzare in una (Graduatoria A) o più regioni italiane (Graduatoria B).

L’Impresa sociale selezionerà le idee ritenute in linea con lo spirito dell’iniziativa, che dovranno essere, nel corso della II fase, convertite in progetti esecutivi attraverso la presentazione di un progetto più dettagliato e completo, da parte di una rete costituita da almeno 3 soggetti, di cui un Ente del Terzo Settore, in qualità di capofila, un ente incaricato della valutazione di impatto e un ulteriore partner.

Bugdet complessivo: 70 milioni di euro, di cui 35 milioni di euro per la Graduatoria A e 35 milioni di euro per la Graduatoria B.

I progetti della Graduatoria A potranno richiedere un contributo compreso tra i 250 mila e 1 milione di euro, mentre per quelli della Graduatoria B il contributo richiesto potrà variare da 1 a 3 milioni di euro. In II fase sarà richiesto al partenariato di contribuire alla copertura dei costi di progetto con una quota minima di cofinanziamento finanziario pari al 10% per la Graduatoria A e 15% per la Graduatoria B del costo complessivo del progetto.

Per ulteriori chiarimenti, si prega di scrivere al seguente indirizzo e-mail: iniziative@conibambini.org o di contattare telefonicamente gli uffici Attività istituzionali al numero: 06/40410100 (interno 1).

Laddove le risposte fornite siano di interesse generale potranno essere pubblicate nell’area FAQ (Domande Frequenti) sul sito di CON I BAMBINI (www.conibambini.org).

 BENEFICIARI:

Il proponente l’idea (“Soggetto Responsabile”) dovrà essere un Ente del Terzo Settore cui si applica il D. Lgs.117/2017 (c.d. “Codice del Terzo Settore”).

 Vai al sito http://www.conibambini.org/bando-un-passo-avanti/

 

Welfare Together 2019 – Scadenza: 31 Gennaio 2019

Progetti che siano in grado di alleggerire il carico del caregiver, e che permettano di “aiutare chi aiuta”.

 ENTE: Reale Mutua 

DESCRIZIONE:

Sono finanziabili: misure di sostegno economico, Forme di conciliazione vita-lavoro (organizzazione flessibile oraria), Sostegno psicologico, Servizi di informazione sulle patologie per le quali è necessaria l'assistenza, Servizi di informazione sulle soluzioni di assistenza disponibili per il caregiver stesso, Possibilità di delegare a terzi parte delle attività (fare la spesa), Sviluppo di servizi di telemedicina per invio e monitoraggio a distanza dei dati dell'assistito, Sviluppo di forme di assistenza domiciliari sostitutive o integrative dell'attività del caregiver, Sviluppo di network di persone che si trovano a gestire situazioni analoghe e che possano scambiarsi consigli e sostenersi a vicenda.

Ai 5 progetti finalisti del Concorso verrà garantito un percorso di tutorship per la realizzazione di un vero e proprio business plan e servizi di pre-incubazione in un workshop della durata di 3 giorni in collaborazione con Make a Cube, primo incubatore e acceleratore in Italia specializzato in imprese ad alto valore sociale, ambientale e culturale.

Il Progetto vincitore riceverà 20.000€ a fondo perduto e servizi di incubazione del valore di 10.000€ finalizzati alla costituzione della propria startup.  Inoltre la possibile partecipazione in equity di Reale Mutua, fino ad un investimento di 1 milione di Euro.

BENEFICIARI:

- Imprenditori e start-up sociali con progetti di impresa

- Persone fisiche

- Imprese già costituite ed operanti da non oltre 12 mesi, anche sviluppate da organizzazioni consolidate (ad es, spin off di aziende costituite, spin off universitari, consorzi, joint venture etc..) non importa quale sia la forma giuridica (società cooperativa, srl, spa, impresa sociale, associazione, ecc.)

 Vai al sito https://www.realemutua.it/welfaretogether

 

Biblioteche per l’inclusione” 2018 – Bando per organizzazioni del terzo settore – Scadenza: 20 novembre 2018

Il Bando intende favorire l’inclusione e la coesione sociale, promuovendo progetti capaci di integrare l’offerta tradizionale e i servizi delle biblioteche di pubblica lettura attive all’interno dei Comuni qualificati. I progetti proposti dalle organizzazioni del terzo settore dovranno quindi essere condotti e realizzati in partenariato con le biblioteche comunali, che dovranno rappresentare il luogo di svolgimento delle attività.

 ENTE: Centro per il libro e la lettura del MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo

 DESCRIZIONE:

Saranno individuati n. 6 progetti, per un finanziamento massimo pari a € 80.000,00 ciascuno e per iniziative di durata pari a 24 mesi.

Per informazioni e/o chiarimenti sul procedimento si prega di scrivere esclusivamente all’indirizzo: biblioinclusione@beniculturali.it.

 BENEFICIARI:

Con il presente Bando, predisposto ai sensi del Decreto Interministeriale 3 maggio 2018 recante “Modalità di riparto del Fondo per la promozione del libro e della lettura, di cui all’articolo 1, comma 318, della legge 27 dicembre 2017, n. 205”, il Centro per il libro e la lettura si rivolge alle organizzazioni del terzo settore (sociale e/o culturale) che operano nei Comuni che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2018-2019. Gli elenchi dei Comuni qualificati sono disponibili nella sezione del progetto “Città che legge”.

 Vai al sito http://www.cepell.it/it/biblioteche-per-linclusione-2018-bando-per-organizzazioni-del-terzo-settore/

 

 

Brains to South – Scadenza: 28 novembre 2018

La Fondazione CON IL SUD promuove la quinta edizione del Bando sul capitale umano ad alta qualificazione Brains to South, rivolto a ricercatori stranieri o italiani, che svolgono la propria attività da almeno 3 anni all’estero o nel Centro – Nord, per sostenere progetti di ricerca applicata selezionando quelli con maggiore potenziale innovativo e trasferimento tecnologico. La Fondazione mette a disposizione complessivamente 4 milioni di euro di risorse private (massimo 400 mila euro per progetto, con una durata compresa tra i 24 e i 36 mesi).

 ENTE: Fondazione CON IL SUD                                             

DESCRIZIONE:

Le proposte dovranno essere presentate online direttamente dal ricercatore, che assumerà il ruolo di “principal investigator” e avrà l’opportunità di condurre un progetto di ricerca sotto la propria responsabilità, senza il controllo di un supervisore. Il candidato deve indicare anche uno o più enti disposti a ospitarlo (“host institution”) in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna o Sicilia.

Oltre ai costi del ricercatore, il contributo della Fondazione coprirà anche quelli legati alla sua proposta di ricerca (come ad esempio, la strumentazione necessaria, le risorse umane di supporto, i materiali di consumo, etc.). L’ente ospitante, inoltre, godrà dell’opportunità di potenziare e migliorare la qualità della ricerca interna, grazie alle nuove competenze provenienti dalle diverse zone del mondo e all’inserimento in un contesto di relazioni scientifiche e tecnologiche internazionali tra enti di ricerca.

La partecipazione è esclusivamente online attraverso la piattaforma Chàiros.

BENEFICIARI:

Ricercatori stranieri o italiani, che svolgono la propria attività da almeno 3 anni all’estero o nel Centro – Nord.

Vai al sito https://www.fondazioneconilsud.it/bando/brains-to-south/

 

Accelera con SocialFare! – Scadenza: 6 gennaio 2019

La nuova proposta di accelerazione per soluzioni innovative a impatto sociale.

SocialFare – Centro per l’Innovazione Sociale lancia 2 call e 2 distinti programmi per l’accelerazione di conoscenza e di imprenditorialità a impatto sociale: un modello sistemico unico in Italia per impact generation; Per soluzioni e progetti innovativi da sviluppare per prepararli a divenire impresa: call Design Your Impact.

ENTE: SocialFare

DESCRIZIONE:

Programma semiresidenziale, 10 giornate full-time nel periodo aprile/maggio 2019.

Opportunity Day: possibilità di confronto con il nostro network di esperti.

Cash wallet e follow on per i migliori team.

Per startup o imprese a impatto sociale pronte a crescere e attrarre investimenti: call FOUNDAMENTA#7

4 mesi di accelerazione full-time.

Seed fund fino a 100k€ cash.

Accesso al network 50+ Social Impact Investor, mentor e advisor di eccellenza.

BENEFICIARI:

Imprese, start-up a impatto sociale, cooperative.

 Vai al sito http://socialfare.org/acceleraconnoi/ 

 

Avviso agli enti per la presentazione progetti di servizio civile universale per l’anno 2019– Scadenza: 11 gennaio 2019

Pubblicato, in anticipo di qualche giorno rispetto ai tempi previsti, l’avviso per la presentazione di progetti di servizio civile universale per l’anno 2019.

ENTE: Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri  

DESCRIZIONE:

Nella fase transitoria della riforma del servizio civile universale, come previsto nelle disposizioni già adottate nel corso del 2017 e del 2018, si garantisce a tutti gli enti la possibilità di partecipare al servizio civile universale; pertanto in questa fase possono presentare progetti sia gli enti iscritti all’albo di servizio civile universale sia gli enti iscritti ai previgenti albi di servizio civile nazionale.

L’avviso recepisce le novità introdotte dal decreto legislativo n.40 del 2017 con riferimento all’articolazione dell’orario e alla durata del servizio che può essere compresa tra gli 8 e i 12 mesi. Inoltre tutti i progetti devono prevedere il riconoscimento e la valorizzazione delle competenze dei volontari.

Gli enti possono altresì prevedere, nell’ambito dei progetti presentati, le misure aggiuntive introdotte dal richiamato d.lgs. n.40 del 2017. In particolare tali misure consistono nel favorire la partecipazione ai progetti rivolti ai giovani con minori opportunità e limitatamente ai progetti da realizzarsi in Italia, nella possibilità di svolgere un periodo di servizio, della durata massima di tre mesi, in uno dei Paesi dell’Unione europea o in alternativa, di usufruire, per lo stesso periodo, di un tutoraggio finalizzato alla facilitazione dell’accesso al mercato del lavoro.

BENEFICIARI:

Enti iscritti all’albo di servizio civile universale sia gli enti iscritti ai previgenti albi di servizio civile nazionale.

Vai al sito http://www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/progetti-scn/2019_bandoprogord.aspx



 

BANDI EUROPEI/INTERNAZIONALI

Infobandi è un servizio online offerto ai CSV soci.

 ENTE: CSVNet

 DESCRIZIONE: Bandi e opportunità di finanziamento per il volontariato e il terzo settore, inclusi Programmi Europei 2014-2020.

 Vai al sito http://infobandi.csvnet.it/

 

 Call for Ideas & Start-up First Edition 2018 Life Science Innovation – Scadenza: 11 dicembre 2018

È aperto il bando internazionale di un milione di euro per imprese e start-up innovative nel settore delle life sciences: Call for Ideas & Start-up First Edition 2018 Life Science Innovation.

ENTE: Fondazione Golinelli       

DESCRIZIONE:

Si tratta del primo bando per progetti di innovazione e nuove imprese del settore delle scienze della vita, dedicato a chi pensa di avere un’idea vincente nei settori pharma e biotech, medtech, nutraceutica, bioinformatica e bioingegneria.

La call intende accompagnare nel mercato idee innovative con il supporto di esperti e investitori fin dalle prime fasi di sviluppo.

Le risorse per la call sono pari a 1.000.000 euro, di cui 750.000 erogate in denaro e  250.000 in servizi tramite G-FACTOR, la nuova società (controllata al 100% dalla Fondazione) dedicata all’avvio di nuove realtà imprenditoriali.

 BENEFICIARI:

Potranno partecipare al bando, singolarmente o in team, sia ricercatori professionisti, dottorandi e dottorati, ma anche studenti e giovanissimi: all’interno delle aree di interesse sono state infatti individuate due linee prioritarie che corrispondono a due macro-target, uno senior e uno junior, caratterizzate ognuna da criteri di selezione specifici, da differenti tipologie di finanziamento e investimento, da programmi di formazione e sviluppo peculiari e da servizi sperimentali.

 Vai al sito https://www.fondazionegolinelli.it/area-impresa/g-factor

 

UNESCO prize ICT in Education 2018 – Scadenza: 15 novembre 2018

Tandem Europe è il programma transnazionale per creare scambi e collaborazioni internazionali tra organizzazioni culturali promosso da European Cultural Foundation (Olanda) e MitOst (Germania) e realizzato con la collaborazione di un gruppo di organizzazioni provenienti da 7 paesi europei tra cui, per l’Italia, Fondazione Cariplo.

ENTE: Tandem Europe

DESCRIZIONE:

Tandem Europe è il programma transnazionale per creare scambi e collaborazioni internazionali tra organizzazioni culturali promosso da European Cultural Foundation (Olanda) e MitOst (Germania) e realizzato con la collaborazione di un gruppo di organizzazioni provenienti da 7 paesi europei tra cui, per l’Italia, Fondazione Cariplo.

Ideato per le iniziative culturali che stanno lavorando per mettere a punto soluzioni creative di innovazione sociale in aree urbane o rurali di diversi contesti europei, Tandem prevede l’avvio e lo sviluppo di una collaborazione tra due innovatori di due differenti Paesi europei per elaborare e testare nuove idee realizzando progetti pilota per lo sviluppo europeo e locale, stabilendo nuovi network su interessi culturali, sociali e artistici.

La call si rivolge a promotori di progetti che:

Sono impegnati in attività culturali che esplorano proattivamente nuove modalità di lavoro e formati innovativi

Promuovono per le persone e  le comunità la possibilità di scoprire la loro creatività ed incrementare il senso di comunità

Sono impegnati in attività di innovazione culturale che affrontano le attuali sfide socio-economiche o riflettono sulle più ampie questioni culturali o sociali delle nostre comunità

Esplorano modalità di intervento non convenzionali su piccola scala che mostrano un potenziale contributo più ampio (a livello locale ed europeo)

Sono altamente motivati ​​ad estendere il loro lavoro culturale a nuove aree per contribuire a sviluppare processi di innovazione economica e sociale in tutta Europa

Sviluppano soluzioni creative che si basano sulle esigenze dei cittadini per uno sviluppo socio-economico sostenibile delle loro comunità, città o regioni

Progettano nuovi formati culturali per impegnare i cittadini nel riformare realtà sociali ed economiche del contesto in cui vivono

Sono interessati a trovare nuove soluzioni strutturali, opportunità di sviluppo strategico e modelli di finanziamento alternativi

Ambiscono ad impegnarsi in una cooperazione strategica e duratura oltre i confini nazionali, culturali e mentali

Possono contare su strutture operative che presentano sufficienti capacità finanziarie e organizzative, sono flessibili e adattabili, socialmente responsabili e rispettate nel loro campo di lavoro

Hanno alcune responsabilità decisionali e/o sono strategicamente coinvolti nella mission della loro organizzazione di appartenenza

Sono socialmente impegnati, empatici, altamente motivati, dinamici ed aperti

Posseggono capacità, esperienze e risorse sufficienti per impegnarsi in un intenso processo di apprendimento e di riflessione internazionale che richiede un investimento minimo di 10 settimane di lavoro ed il compimento di unpercorso della durata di un anno e sono “fluent in English”.

Il programma Tandem supporterà queste organizzazioni nella costruzione di nuovi canali di collaborazione strategica per realizzare un progetto pilota di loro interesse con potenzialità di replicabilità e scalabilità.

La partecipazione al Tandem Partner Forum per i 32 candidati selezionati, un meeting (28 febbraio – marzo 2019) dove troveranno opportunità di network e anche il loro potenziale partner nel progetto Tandem. Insieme faranno quindi l’application per il programma completo per sviluppare un piano e un’idea di collaborazione specifici.

Di questi, 12 team saranno selezionati per diventare parte della famiglia Tandem e realizzare un programma di un anno beneficiando di:

un’esperienza professionale di due settimane all’estero presso l’organizzazione partner

3 incontri di gruppo, tra cui sessioni di apprendimento tra pari e seminari con formatori esperti sull’innovazione sociale

rimborso delle spese di viaggio e di soggiorno durante gli eventi e gli stage

un finanziamento di 5.000 euro per testare l’iniziativa pilota di collaborazione

un percorso di mentoring e supporto per tutta la durata dell’iniziativa

un evento pubblico di presentazione dei risultati di tutte le iniziative

la possibilità di entrare a far parte di un network di innovatori culturali in Europa e nei paesi vicini.

 BENEFICIARI:

Possono partecipare alla call organizzazioni non profit, istituzioni pubbliche, iniziative della società civile e imprese creative o sociali impegnate in attività culturali appartenenti ai Stati membri del Consiglio d’Europa (più la Bielorussia).

Vai al sito https://www.tandemforculture.org/site/wp-content/uploads/tandem-europe/Print-Version-Tandem-Europe-III-Call-.pdf

 

 

BANDI REGIONALI

Bando Startup innovative – Scadenza: 15 novembre 2018

Il bando Start up innovative 2018 mette a disposizione oltre 2,3 milioni di euro per sostenere l’avvio, l’insediamento e lo sviluppo di nuove iniziative in grado di promuovere ricambio e diversificazione nel sistema produttivo, operanti prioritariamente nel campo dei settori dell’alta tecnologia e ad alto contenuto innovativo. La finalità è quella di sostenere piccole e micro imprese dell’Emilia-Romagna regolarmente costituite nella realizzazione di progetti ad alto contenuto tecnologico e innovativo, generando nuove nicchie di mercato attraverso prodotti, servizi e sistemi di produzione innovativi, creando al contempo opportunità occupazionali.

ENTE: Regione Emilia-Romagna                                                  

DESCRIZIONE:

Sono due le tipologie di intervento previste dal bando Por Fesr 2014-2020. Per i progetti di avvio dell’attività possono presentare domanda le imprese costituite dopo il 1° gennaio 2015. Sono ammesse spese per macchinari, attrezzature, brevetti, licenze, promozione e consulenza.

Per l’espansione di start up già avviate possono fare richiesta di contributo le imprese costituite dopo il 2 luglio 2013. In questo caso sono ammesse spese per acquisizione di sedi operative, macchinari, attrezzature, noleggio di laboratori e attrezzature scientifiche, brevetti e licenze, promozione, consulenze.

Le domande di contributo sono aperte dal 2 luglio 2018 al 15 novembre 2018 e devono essere inoltrate esclusivamente online tramite l’applicativo Sfinge 2020. 

BENEFICIARI:

Il bando si rivolge alle piccole e micro imprese regolarmente costituite.

Per i progetti di avvio di attività (tipologia A) possono presentare domanda le imprese costituite successivamente al 1° gennaio 2015.

Per i progetti di espansione di start up già avviate (tipologia B) possono presentare domanda le imprese costituite dopo il 2 luglio 2013.

Vai al sito http://fesr.regione.emilia-romagna.it/opportunita/2018/start-up-innovative-2018

 

Bando 2018-2019 per la concessione di contributi a Università con sede in Emilia-Romagna – Scadenza: 15 novembre 2018

E’ online il bando 2018-2019 per la concessione di contributi a Università con sede in Emilia-Romagna. I contributi, per un massimo di 20 mila euro, vengono concessi per la realizzazione di progetti di ricerca sul fenomeno migratorio.

ENTE: Assemblea Legislativa – Regione Emilia-Romagna                                              

DESCRIZIONE:

I contributi verranno concessi per la realizzazione di progetti che abbiano l’obiettivo di migliorare la conoscenza del fenomeno migratorio e mantenere l’identità della memoria emiliano-romagnola attraverso l’affidamento a ricercatori ed esperti di indagini e ricerche.

In particolare saranno finanziati progetti di ricerca, della durata massima di 12 mesi, che vertano sui seguenti temi:

A) forme di integrazione e aspetti della nuova emigrazione del XXI secolo (in particolare dopo il 2008) nelle sue dimensioni comunitarie, continentali ed extra-continentali;

B) spazi pubblici e forme di integrazione come forma di riconoscimento identitario delle comunità emiliano-romagnole all’estero;

C) analisi del fenomeno migratorio emiliano-romagnolo in termini quantitativi e qualitativi;

D) storia, memorie, rappresentazioni e autorappresentazioni delle comunità emiliano-romagnole all’estero;

E) aspetti economici dell’emigrazione: ricerche sui rapporti fra le imprese fondate dai nostri emigrati nei paesi di destinazione e quelle della nostra regione, nel passato e oggi;

Il budget a disposizione per questo bando è pari a 80.000,00 euro.

Le richieste di informazioni vanno inviate esclusivamente via mail al seguente indirizzo: consulta@regione.emilia-romagna.it

 Nella sezione bandi del sito dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna è possibile scaricare la documentazione e gli allegati per la partecipazione:

 BENEFICIARI:

Il presente bando è rivolto ai Dipartimenti delle Università della Regione Emilia-Romagna. Il contributo regionale potrà coprire fino al 70% delle spese del progetto per un ammontare massimo di 20.000,00 euro.

 Vai al sito http://www.assemblea.emr.it/emilianoromagnolinelmondo/bandi-attivita/bandi

 

Bando per il finanziamento di progetti partecipativi – Scadenza: 21 novembre 2018

Dopo il via libera alla nuova Legge sulla Partecipazione, approvata dall’Assemblea legislativa lo scorso 17 ottobre, la Giunta regionale ha varato un bando per il finanziamento dei progetti partecipativi. Il budget complessivo è di 446 mila euro: per ciascun progetto saranno disponibili un massimo di 15 mila euro.

ENTE: Regione Emilia-Romagna      

DESCRIZIONE:

I progetti avranno una durata massima di 6 mesi, salvo casi di particolari complessità. È prevista una premialità per quelli che riguardano i beni confiscati alle mafie. Dallo sviluppo sostenibile del territorio e delle città fino alle tematiche sociali, l’obiettivo per tutti è coinvolgere le comunità nella condivisione delle decisioni attraverso incontri, bilanci partecipativi e laboratori.

La graduatoria sarà disponibile entro l’anno per poter dare avvio ai progetti con l’inizio del 2019.

La nuova legge approvata nei giorni scorsi prevede anche un bando tematico che sarà pubblicato nei prossimi mesi per finanziare iniziative su regolamenti e statuti comunali per 190 mila euro. Viene anche meglio esplicitato il ruolo della Giunta, non solo sugli aspetti di sviluppo delle competenze ma anche su comunicazione, innovazione e Osservatorio della partecipazione.

 BENEFICIARI:

Enti locali, altri soggetti pubblici, soggetti giuridici privati, purché abbiano ottenuto l’adesione formale dell’ente responsabile e cioè titolare della decisione oggetto del processo partecipativo (Regione, enti locali, anche in forma associata, nonché altri soggetti pubblici).

 Vai al sito https://partecipazione.regione.emilia-romagna.it/la-legge-e-il-bando/bandi

 

Concorso-primo-ambiente – Scadenza: 30 novembre 2018

Un premio a sostegno di associazioni e società sportive che vogliono organizzare eventi sportivi attenti all’ambiente. Questa l’idea di “Primo è l’ambiente”, concorso pensato da Uisp Emilia-Romagna insieme a Punto 3 srl, patrocinato e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. In palio fino a 2.500 euro per i sodalizi sportivi e 300 euro per le scuole, per realizzare la propria idea di sport sostenibile.

 ENTE: Uisp e Regione Emilia-Romagna

 DESCRIZIONE:

I partecipanti potranno candidare idee e soluzioni per i propri eventi, tornei, gite ed escursioni che puntino a ridurre i rifiuti, al riciclo e al riuso, alla mobilità sostenibile e all’utilizzo di premi, gadget e allestimenti sostenibili. Una volta iscritti, entro la scadenza del 30 novembre, sono ammessi a partecipare tutti gli eventi che avranno luogo fino al 31 maggio 2019.

 BENEFICIARI: Associazioni, società sportive e scuole.

Vai al sito http://www.uisp.it/emiliaromagna/pagina/concorso-primo-ambiente 

CONCORSI E PREMI

 Bando “Educazione Sentimentale” – Scadenza: 30 novembre 2018

Condividi il tuo progetto di educazione sentimentale, contro il bullismo, l’omofobia, la violenza sule donne, le discriminazioni di razza e qualsiasi altra forma di violenza, caricando sul nostro sito le foto o il video del tuo progetto insieme a una breve descrizione. Oppure invia tutto il materiale a

ENTE: Istituto Ganassini       

DESCRIZIONE:

Istituto Ganassini insieme a una giuria di esperti selezionerà il miglior progetto da sostenere con una donazione di 5.000 €. 

Vai al sito http://www.ganassinisocialresponsibility.com/bando

 

 Premio Sabrina Sganga 2018 - Scadenza: 30 Novembre 2018

Il Premio intende valorizzare e promuovere un'indagine giornalistica, un reportage, che svolga il tema dell’anno con particolare attenzione all’accesso delle conoscenze, alla democrazia diffusa, alla partecipazione dal basso, alla sostenibilità ambientale, a una finanza etica e critica, a stili di vita che sperimentano alternative al consumismo e all’individualismo.                              

ENTE: Associazione Sabrina Sganga - Controradio - Controradio CLUB – Festival del Popoli – Cospe Onlus – Fondazione Finanza Etica

DESCRIZIONE:

Dovranno essere valorizzate le esperienze ispirate a mutualità, solidarietà, giustizia sociale, autosufficienza, empowerment e tutte quelle forme di impegno individuale e collettivo fnalizzate al superamento di situazioni di degrado sociale e ambientale legati a grandi opere, consumismo e produzione industriale massiva con i suoi costi sociali e ambientali.

Tema dell'anno: “Share Tale. Raccontare le pratiche di condivisione".

Il Premio si articola in due sezioni:

1^ sezione intende selezionare e premiare, con un contributo massimo di 5.000,00 (cinquemila) Euro, indagini e servizi da realizzare in relazione al Tema dell'anno.

2^ sezione, che vedrà un premio di 1.000,00 (mille) Euro, riguarda un lavoro pubblicato nel 2017 sul tema dell'anno indicato dal Bando.

La Premiazione si svolgerà a Firenze l'8 novembre durante la 59esima edizione del Festival dei Popoli.

Ulteriori informazioni relative al Premio, per quanto non diffuso tramite il sito, potranno essere richieste a mezzo di posta elettronica all’indirizzo .

BENEFICIARI: Persone, enti e associazioni.

Vai al sito https://www.premiosabrinasganga.it/

 

CLOSER 2019: la call per promuovere autori di fotografia sociale e documentaria – Scadenza: 15 novembre 2018

Witness Journal e QR Photogallery, in collaborazione con Arci Bologna, presentano la terza edizione di “CLOSER – Dentro il reportage” un evento dedicato alla fotografia sociale e documentaria, appuntamento a cadenza annuale che ha l’obiettivo di promuovere nuovi e promettenti autori italiani e stranieri.

 ENTE: Witness Journal e QR Photogallery, in collaborazione con Arci Bologna   

DESCRIZIONE:

Anche quest’anno saranno selezionati cinque lavori che verranno esposti nella mostra collettiva prevista a Bologna (8-10 marzo 2019) presso lo spazio espositivo di QR Photogallery.

Oltre alla collettiva sono previste altre mostre, incontri e workshop, e un numero speciale della rivista Witness Journal dedicato ai cinque lavori selezionati.

CLOSER intende promuovere un festival “diffuso” dedicato alla fotografia sociale e documentaria. Dopo l’esposizione a Bologna, i primi due lavori classificati alla selezione andranno in mostra in altre città italiane in collaborazione con una rete di realtà partner del progetto.

La scommessa è quella di allargare ogni anno questa rete con il fine di promuovere la fotografia sociale non solo nelle città ma anche in piccoli centri urbani e rurali poco toccati dalla cultura fotografica.

La giuria che selezionerà i cinque progetti fotografici sarà composta dalla redazione di Witness Journal, dai curatori di QR Photogallery e dal responsabile cultura di Arci Bologna.

BENEFICIARI: Autori di fotografia sociale e documentaria.

Vai al sito http://witnessjournal.com/closer-2019-la-call/

  

Laboratorio Capstone: fare raccolta fondi – Scadenza: 19 novembre 2018

Il Master in Fundraising dell’Università di Bologna consulente d’eccezione per le onp che vogliono fare raccolta fondi. Gli studenti lavorano al fianco dell’organizzazione per aiutare a raccogliere più fondi. Il Master in Fundraising dell’Università di Bologna – Campus di Forlì, chiama a raccolta tutte le organizzazioni che vogliono cominciare a fare raccolta fondi in modo strutturato o che hanno bisogno di una consulenza in ambito fundraising.

ENTE: Università di Bologna – Campus di Forlì                                                   

DESCRIZIONE:

Il progetto, denominato Laboratorio Capstone, realizza un’importante sinergia: aiuta le organizzazioni a raccogliere più fondi e permette agli studenti di sperimentare l’operatività e le sfide di un vero ufficio fundraising durante l’anno di Master. L’ obiettivo è produrre un piano di fundraising completo e dare all’organizzazione strumenti e idee innovative, immediatamente applicabili. Al termine del Laboratorio, infatti, gli studenti presenteranno e consegneranno all’organizzazione gli output concreti di un anno di lavoro insieme.

Sarà scelta solo una organizzazione che potrà usufruire della professionalità di questo incredibile gruppo di consulenti.

L’organizzazione ideale risponde a determinati requisiti tra i quali: predisporre azioni di raccolta fondi da almeno 3 anni (anche saltuarie) ed avere in organico almeno 1 risorsa dedicata al fundraising. Infine la realtà selezionata dovrà sostenere una commissione di ingaggio simbolica che finanzierà direttamente le attività del Laboratorio Capstone.

Per informazioni:

selene.nicodemo@fundraising.it

0543/375516 

BENEFICIARI: Organizzazioni e studenti

Vai al sito www.master-fundraising.it/laboratorio-capstone 

 

Premio Gattamelata 2018– Scadenza: 23 novembre 2018

Premio nazionale per promuovere la cultura e la pratica della solidarietà. Il Centro di Servizio per il Volontariato provinciale di Padova istituisce la tredicesima edizione del “Premio Gattamelata” per promuovere la cultura e la pratica del volontariato e della solidarietà a livello nazionale.

ENTE: Centro di Servizio per il Volontariato provinciale di Padova                                                  

DESCRIZIONE:

Il premio consiste in un’opera ad edizione limitata o unica realizzata grazie alla collaborazione di artisti locali, per offrire nuove raffigurazioni del “Gattamelata” di Donatello, simbolo di Padova. Hanno collaborato finora con noi Paolo Saetti, Francesco Lucianetti, Vico Calabrò, Vittorio Riondato, Guido Chinello, Mara Fantin, Gioacchino Bragato, Nicola Russo, Franco Padovan, Gilberto Sartori, Bepi Granzo, Luciano Sartori, Antonio Zago.

Saranno premiate quattro categorie di soggetti che si saranno distinti nel corso del 2018 per l’attività di impegno sociale e di solidarietà:

VOLONTARIO, che si sia distinto con il proprio operato;

ASSOCIAZIONE, operante prevalentemente con il lavoro di volontari;

IMPRESA, che abbia promosso o attivato iniziative di sostegno del volontariato e della solidarietà rivolte ai propri dipendenti e/o alla cittadinanza;

ISTITUZIONE, che si sia fatta promotrice di progetti o azioni rivolti a migliorare o salvaguardare la qualità della vita ambientale e/o sociale del proprio territorio.

 Le candidature devono spiegare e dimostrare l’operato svolto.

Le candidature al premio vanno redatte su carta semplice ed indirizzate al Centro di Servizio per il Volontariato provinciale di Padova, via Gradenigo 10 – 35131 Padova e devono:

contenere una qualificazione del proponente;

indicare i dati anagrafici del candidato/azienda o istituzione;

presentare un profilo del candidato/associazione, impresa o istituzione in cui venga specificata la motivazione della proposta di candidatura;

pervenire via posta, e-mail o fax al Centro di Servizio per il Volontariato provinciale di Padova, entro e non oltre venerdì 23 novembre 2018.

 I premi saranno assegnati dal Consiglio Direttivo del CSV.

La scelta sarà effettuata in base alla qualità delle segnalazioni pervenute.

La premiazione avverrà nell’ambito delle manifestazioni per la “Giornata internazionale del volontario”, che si terranno lunedì 17 dicembre 2018.

BENEFICIARI: Possono candidarsi al Premio volontari, associazioni, imprese e istituzioni di tutta Italia.

Vai al sito www.csvpadova.org 

 

“A scuola di dono” – Scadenza: 31 gennaio 2019

Sessant’anni di FIDAS con lo sguardo rivolto al futuro. In occasione del 60mo anniversario di fondazione che si celebra nel 2019, FIDAS rivolge l’attenzione alle nuove generazioni con il concorso “A scuola di dono”, con l’intento di promuovere tra gli studenti di ogni ordine e grado di istruzione la cultura del dono del sangue e degli emocomponenti.

ENTE: FIDAS                                             

DESCRIZIONE:

Il bando prevede due fasi: un premio provinciale e uno nazionale. A coinvolgere le istituzioni scolastiche saranno, infatti, le 73 associazioni federate presenti su tutto il territorio nazionale che selezioneranno i vincitori, uno per ogni sezione del concorso, che saranno premiati tra fine marzo 2019 e inizio aprile 2019. Seguirà poi una fase nazionale: un’apposita giuria selezionerà tra i vincitori dei premi provinciali i tre lavori più significativi (uno per ogni grado di istruzione) che saranno premiati nel corso del 58° Congresso nazionale FIDAS a Matera il 26 e 27 aprile 2019.

Il concorso si articola in tre sezioni: Scuola Primaria, Sezione Scuola secondaria di I grado, Sezione Scuola secondaria di II grado. Gli studenti avranno a disposizione una traccia a partire dalla quale potranno realizzare un elaborato scritto o una produzione artistica che metta in luce alcuni aspetti fondamentali del volontariato del dono.

I partecipanti potranno iscriversi al concorso entro il 31 gennaio 2019 e dovranno inviare i lavori prodotti entro il 28 febbraio 2019. I vincitori nazionali delle tre sezioni riceveranno un buono di euro 500,00 ciascuno per l’acquisto di materiale didattico e avranno la possibilità di trascorrere una giornata alla scoperta della capitale europea della cultura 2019.

BENEFICIARI: Istituzioni scolastiche.

Vai al sito http://fidas.it/wp/wp-content/uploads/2018/10/Bando-di-concorso-A-scuola-di-dono.pdf

 

Premio per la pace Giuseppe Dossetti “Restiamo umani” – Scadenza: 19 gennaio 2019

C’è tempo fino al 19 gennaio 2019 per partecipare al ‘Premio per la Pace Giuseppe Dossetti’, dedicato al padre costituente, politico poi sacerdote e monaco reggiano, promosso da Comune di Reggio Emilia, Comune di Cavriago, Provincia di Reggio Emilia e Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con la Fondazione Pietro Manodori. 

ENTE: Comune di Reggio Emilia, Comune di Cavriago, Provincia di Reggio Emilia e Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con la Fondazione Pietro Manodori                                                

DESCRIZIONE:

Giunto all’undicesima edizione, il premio intende valorizzare l’operato di associazioni e singoli cittadini, in ambito nazionale, che abbiano compiuto Azioni di pace coerentemente con i principi affermati da Giuseppe Dossetti nella sua vita.

Come in passato, anche quest’anno una sezione è dedicata agli studenti delle scuole superiori reggiane a cui viene chiesto di elaborare un testo (saggio breve, lettera, articolo di giornale o testo di canzone) con una novità: accanto al tema della Pace si aggiunge la richiesta di riflettere sul tema dell’Uguaglianza, partendo dagli articoli 3 e 11 della Costituzione della Repubblica italiana. La cerimonia di premiazione è prevista nel marzo 2019.

Segreteria organizzativa: Chiara Landini 0522 373484

Mail: premiodossetti2019@gmail.com

Facebook: www.facebook.com/premio.dossetti/

Durante la cerimonia di premiazione, che si svolgerà nel marzo 2019, all’Associazione vincitrice sarà consegnato un premio in denaro di 4mila euro per sostenere l’azione di pace candidata; al cittadino vincitore verrà consegnata un’opera grafica d’autore.

Al vincitore del Premio speciale Fondazione Manodori (dedicata alle Associazioni della provincia di Reggio Emilia) saranno invece conferiti 2mila euro.

Ai primi tre elaborati degli studenti selezionati nella “sezione scuola”saranno consegnati buoni spesa (per l’acquisto di libri, cancelleria, materiale didattico, visite, laboratori didattici) per importi pari a 1.000, 600 e 400 euro.

BENEFICIARI: Enti di terzo settore e studenti. 

Vai al sito https://www.comune.re.it/premiodossetti 

 

Concorso "VITTIME CIVILI DI GUERRE INCIVILI: Il dramma dei conflitti attraverso gli occhi delle vittime".– Scadenza: 23 novembre 2018

Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra Onlus (ANVCG) e il MIUR - Ministero dell'Istruzione dell'Università e della ricerca istituiscono il presente concorso dal titolo

 "VITTIME CIVILI DI GUERRE INCIVILI: Il dramma dei conflitti attraverso gli occhi delle vittime".

ENTE: Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra Onlus (ANVCG) e MIUR - Ministero dell'Istruzione dell'Università e della ricerca                                          

DESCRIZIONE:

Premi:

Per quanto riguarda la sezione "PITTURA":

- Al 1° classificato sarà riconosciuto un premio di € 2.000,00;

- al 2° classificato sarà riconosciuto un premio di € 1.000,00;

- al 3° classificato sarà riconosciuto un premio di €    500,00;

Per quanto riguarda la sezione "VIDEO":

- Al 1° classificato sarà riconosciuto un premio di € 2.000,00;

- al 2° classificato sarà riconosciuto un premio di € 1.000,00;

- al 3° classificato sarà riconosciuto un premio di €    500,00;

Vai al sito  http://www.anvcg.it/attualita/2018/item/423-bando-vittime-ciivli-di-guerre-incivili?jjj=1539335915256