News bandi

BANDI NAZIONALI

“Prendi pArte!– Scadenza: 30 aprile 2018

Finanziamento di progetti culturali per la realizzazione di attività creative nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale.

ENTE: DGAAP, Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MiBACT                                         

DESCRIZIONE:

Verranno tenute in particolare considerazione attività che:

- propongano modalità di intervento efficaci e innovative, in grado di produrre effetti significativi in termini di attivazione, prolungato coinvolgimento, protagonismo e inclusione sociale di giovani residenti in Italia che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 29 anni, con particolare preferenze per giovani in condizioni NEET (che non studiano e non lavorano);

- stimolino la coesione sociale, lo sviluppo di reti relazionali e il coinvolgimento di soggetti operativi nella realtà territoriale destinataria dell’intervento, in modo particolare di enti del Terzo Settore, che assumano, a vario titolo, responsabilità di promozione;

- siano progettate a partire dal contesto territoriale, dalle criticità e dalle opportunità rilevate;

- identifichino in maniera chiara i risultati che intendono perseguire e le relative modalità di monitoraggio e valutazione degli esiti documentabili;

- prevedano programmi con attività reiterate nel tempo e non occasionali, in un arco di tempo compreso tra i 6 e i 12 mesi, con lo scopo di fidelizzare i beneficiari del programma;

- prevedano una valutazione d’impatto psico-comportamentale dei progetti culturali.

Budget complessivo: 600mila euro. Massimo di 60mila euro per ogni progetto, e comunque per una copertura non superiore all’80% del budget totale.

Per maggiori chiarimenti in merito al bando è possibile scrivere al seguente indirizzo e-mail dg-aap@beniculturali.it entro e non oltre il 13 aprile 2018 alle ore 12.00.

BENEFICIARI:

Sono ammesse domande da istituzioni culturali pubbliche e private senza scopo di lucro situate nelle periferie urbane che hanno svolto attività attinenti i temi della creatività contemporanea in modo continuativo negli ultimi tre anni.

Vai al sito http://aap.beniculturali.it/prendiparte.html

 

Progetti innovativi contro lo spreco alimentare – Scadenza: 10 maggio 2018

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che è stata indetta una selezione nazionale per il finanziamento di progetti innovativi finalizzati alla limitazione degli sprechi e all'impiego delle eccedenze alimentari. Il bando, previsto dalla legge contro gli sprechi alimentari, fa seguito all'analoga selezione già espletata nel dicembre 2017 che vide il finanziamento di dieci progetti risultati vincitori per un totale di 500 mila euro. Il nuovo bando prevede uno stanziamento di 700 mila euro. Per ciascun progetto è previsto un finanziamento massimo di 50 mila euro.

 ENTE: Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali                                             

DESCRIZIONE:

I progetti saranno valutati in base alla loro innovatività, applicabilità, classi di prodotti e platea interessati, essere integrati o di rete, prevedere una quota di cofinanziamento a carico del proponente, esperienza del proponente, orientamento al recupero delle eccedenze ai fini dell'alimentazione umana e, in particolare, alla distribuzione agli indigenti, eventuali forme di pubblicità.

 BENEFICIARI:

a. enti pubblici, università, organismi di diritto pubblico e soggetti a prevalente partecipazione pubblica;

b. associazioni, fondazioni, consorzi, società, anche in forma cooperativa e imprese individuali;

c. una aggregazione, nelle forme consentite dalla vigente normativa, anche temporanea o nella forma di start up, di due o più dei soggetti sopra individuati;

d. una rete di imprese, come definita dalla normativa vigente;

e. soggetti iscritti all'Albo nazionale ed agli Albi delle Regioni e delle Province autonome dell'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.

 Vai al sito https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/12437

 

 Sostegno iniziative organizzazioni non profit – Scadenza: 30 Giugno 2018

Le azioni supportate dalla Fondazione ricoprono i seguenti ambiti: adolescenza, rischio povertà assoluta, sostenibilità ambientale, sviluppo competenze del non profit.

 ENTE: Generas Foundation Onlus                                           

DESCRIZIONE:

- Adolescenza: iniziative che riescano a procurare agli adolescenti conoscenze e strumenti utili all’identificazione e allo sviluppo delle proprie potenzialità, allo scopo di maturare una consapevolezza in grado di dirigere e orientare il proprio apprendimento, anche creando occasioni per avvicinare il mondo della scuola a quello del lavoro.

- Rischio di povertà assoluta: iniziative in grado di ridurre il rischio di caduta nella povertà assoluta, con particolare attenzione alla prevenzione del fenomeno e a quelle iniziative sociali realizzabili grazie anche all’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche.

- Sostenibilità ambientale: interventi a favore di un consumo e di una produzione responsabile e sostenibile, nonché volte alla riduzione del consumo energetico con particolare considerazione per iniziative a livello locale che riguardino le forme d’inquinamento, l’alterazione del clima, le forme di sinergia tra sostenibilità e business, l’agricoltura sostenibile.

- Non financial support: accompagnare le organizzazioni non profit nello sviluppo e nella crescita delle proprie competenze strategiche, gestionali e delle risorse umane.

Il tetto massimo di finanziamento per ogni progetto è di 80.000 euro per una annualità.

 BENEFICIARI:

Organizzazioni senza fini di lucro che non superano il tetto massimo di 1.500.000 di euro come raccolta fondi annuale.

 Vai al sito https://generas.it/inviaci-un-progetto  

 

Progetti Fondazione Alta Mane Italia – Scadenza: 31 Dicembre 2018

La FONDAZIONE ALTA MANE ITALIA è stata costituita nel 2010 dalla Fondation Alta Mane di Ginevra (AMG) al fine di implementare le iniziative connesse all’Arte nel sociale e negli ambiti terapeutici. La Fondazione non opera mediante bandi ma individua e sceglie i possibili Partner, valutando annualmente un numero ristretto di proposte di progetto. La selezione dei progetti avviene in base alle priorità d’indirizzo individuate dal Consiglio di Fondazione e con criteri rigorosi in merito alla trasparenza amministrativa e all’affidabilità gestionale dell’organizzazione proponente.

 ENTE: FONDAZIONE ALTA MANE ITALIA                                               

DESCRIZIONE:

Le proposte preliminari, accompagnate da una sintetica descrizione del progetto, potranno essere presentate esclusivamente via mail  per una prima valutazione in merito alla loro eventuale corrispondenza alle attuali priorità di intervento della Fondazione. In caso di valutazione preliminare positiva, sarà richiesto al proponente di presentare una proposta di progetto più dettagliata. La proposta, se ritenuta idonea dal Comitato di Valutazione Progetti, potrà essere sottoposta alla valutazione del Consiglio di Fondazione che delibererà in merito. Le riunioni del Consiglio di Fondazione si svolgono almeno due volte l’anno, normalmente nei mesi di ottobre/novembre e aprile/maggio.

La Fondazione segue attivamente la realizzazione dei principali progetti selezionati, che a volte può includere anche attività di interscambio e di sensibilizzazione, con una politica di attenzione verso le esigenze del Partner e con attività di monitoraggio del progetto e della sua evoluzione, anche mediante missioni in loco.

Questo approccio comporta un grande impegno professionale da parte dei collaboratori della Fondazione. Per rendere più efficace l’azione della Fondazione a favore dei Partner e per assicurare l’utilizzo migliore delle sue risorse umane ed economiche soltanto un numero limitato di proposte è sottoposto annualmente all’esame del Consiglio di Fondazione.

La scadenza indicata in questa scheda al 31 dicembre è solo tecnica, i progetti possono essere presentate durante tutto l'anno.

Si consiglia, però, prima di presentare la domanda, di verificare che l'ente selezioni ancora proposte progettuali e non abbia chiuso l'accoglimento delle domande.

 BENEFICIARI: Enti non profit.

 Vai al sito http://www.altamaneitalia.org/  

 

BANDO INAIL – ANNO 2017 – Scadenza: 31 Maggio 2018

Obiettivo è incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché, incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

 ENTE: INAIL                                                  

DESCRIZIONE:

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:

    1.    Progetti di investimento (Asse di finanziamento 1)

    2.    Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse di finanziamento 1)

    3.    Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2)

    4.    Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3)

    5.    Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4)

    6.    Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse di finanziamento 5- sub Assi 5.1 e 5.2).

L’importo destinato dall’INAIL ai progetti di cui al punto 3, sul di bilancio di competenza dell’anno 2017, è ripartito sui singoli Avvisi regionali/provinciali pubblicati sul portale dell’Inail. Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA come di seguito riportato. Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 nella misura del 65% e con i seguenti limiti: Assi 1, 2, 3, fino al massimo erogabile di 130.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato 2 non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Asse 4, fino al massimo erogabile di 50.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000,00 Euro.

Asse 5 (5.1 e 5.2) nella misura del: 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole); 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori).

In ogni caso, il finanziamento massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00; il finanziamento minimo è pari a Euro 1.000,00.

La domanda deve essere presentata in modalità telematica, Scadenza: Dal 19 Aprile al 31 Maggio 2018

 BENEFICIARI:

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore.

 Vai al sito https://www.inail.it/cs/internet/home.html

 

Formazione Fon.Coop 2018 - Scadenza: varie nel corso del 2018

Per il 2018 sono stanziati 37,5 milioni di euro per finanziare la formazione delle imprese aderenti sui canali del Conto Formativo e del Fondo di Rotazione. Tutti i piani possono essere presentati solo digitalmente.

 ENTE: Foncoop

 DESCRIZIONE:

Conto Formativo: è il canale di accesso diretto alle risorse per la formazione. L’impresa può presentare nel corso del 2017 un piano formativo sulle risorse versate a partire da una disponibilità aziendale di €500. Le imprese che hanno una disponibilità di 5.000 € possono cumulare per due anni.

Nel 2018 il Conto Formativo mette a disposizione delle imprese 26 milioni di euro.

Fondo di Rotazione opera attraverso Avvisi pubblici così caratterizzati:

Smart: la formazione per fabbisogni immediati e da realizzare in tempi brevi

 

Il nuovo Avviso Smart uscirà ad aprile 2018.

Aziendali: la formazione per rafforzare l’impresa e le competenze dei lavoratori.

I due Avvisi Aziendali usciranno ad aprile e ad ottobre 2018.

Strategici: la formazione che sostiene i cambiamenti strutturali, rilancia l’impresa e l’occupabilità di lavoratori e soci.

L’Avviso Strategico uscirà a giugno e sarà dedicato ai fabbisogni connessi alla Riforma del Terzo Settore.

 BENEFICIARI: imprese e organizzazioni aderenti.

 Vai al sito http://www.foncoop.coop/programmazione/

 

Bando Italian Council – Scadenza: 7 maggio 2018

La terza edizione del Bando Italian Council è stata indetta per il finanziamento di progetti che promuovano la produzione, la conoscenza e la disseminazione della creazione contemporanea italiana nel campo delle arti visive, attraverso la produzione di opere d’arte contemporanea italiane per incrementare le pubbliche collezioni.

ENTE: Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo     

DESCRIZIONE:

Le proposte culturali dovranno in ogni caso produrre, anche tramite residenza, una nuova opera d’arte di un artista italiano che rimarrà di proprietà dello Stato italiano e sarà destinata all’incremento delle collezioni di Musei statali, regionali e civici. La nuova opera d’arte potrà essere realizzata in una edizione massima di tre: la 1/3 rimarrà di proprietà dello Stato italiano. Saranno privilegiati i progetti con il coinvolgimento di enti stranieri, istituti di cultura italiani all’estero nonché di manifestazioni culturali internazionali.

Le risorse per la realizzazione delle attività ammontano complessivamente a euro 950.000 e il finanziamento concedibile a ciascun soggetto proponente è fissato nell’importo massimo di € 150.000 e non superiore al 80% del budget complessivo del progetto.

Gli enti proponenti, anche in partenariato, potranno partecipare al bando con più domande fino a un massimo di tre.

BENEFICIARI:

Potranno presentare domanda musei pubblici e privati senza scopo di lucro, fondazioni riconosciute non profit aventi come scopo la promozione e la formazione nell’arte contemporanea, istituti universitari, comitati e associazioni culturali no profit italiani e/o stranieri. Tali soggetti devono aver svolto attività attinente i temi del contemporaneo in modo continuativo negli ultimi tre anni.

Vai al sito http://www.aap.beniculturali.it/italian-council-2018.html

 

Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento – Scadenza: 9 maggio 2018

L’Avviso è emanato nell’ambito dell’Asse I (Istruzione) del Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” e si pone come obiettivo primario quello di riequilibrare e compensare situazioni di svantaggio socio-economico, in zone particolarmente disagiate, nelle aree a rischio e in quelle periferiche, intervenendo in modo mirato per gruppi di alunni con difficoltà e bisogni specifici, ma anche coinvolgendo altri soggetti del territorio: enti pubblici e locali, associazioni, fondazioni, professionisti. Appare, pertanto, strategico che le scuole si aprano oltre i tempi classici della didattica agli alunni e alle loro famiglie, diventando spazio di comunità in aree di particolare disagio abitativo e con elevato tasso di dispersione scolastica.

ENTE: MIUR – Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca    

DESCRIZIONE:

L’avviso finanzia le sotto azioni e i moduli riconducibili all’azione 10.1.1 e riporta l’elenco dei moduli finanziabili:

Laboratori di potenziamento della lingua straniera

Iniziative per il contrasto alla violenza nei contesti scolastici, promozione della parità di genere e lotta alla discriminazione e al bullismo

Laboratori di innovazione didattica e digitale e uso consapevole della rete

Laboratori di musica strumentale; canto corale

Laboratori di arte; scrittura creativa; teatro

Laboratori creativi e artigianali per la valorizzazione delle vocazioni territoriali

Laboratori di educazione interculturale e ai diritti umani

Laboratori di educazione finanziaria e al risparmio

Laboratori di educazione alimentare

Modulo formativo per i genitori.

Il progetto è articolato in moduli (progetti formativi e didattici), ciascuno della durata minima di 30 ore ma che possono anche articolarsi in moduli di 60 o 100 ore da realizzare prevalentemente nei periodo di sospensione della didattica curricolare. Potrà essere richiesto massimo un modulo che preveda il coinvolgimento dei genitori su temi quali la partecipazione attiva nella scuola, la genitorialità, la responsabilizzazione verso l’istruzione dei propri figli e le pari opportunità.

Lo stanziamento è pari a 130 milioni di euro a valere sul Fondo Sociale Europeo. Ogni progetto avrà un costo complessivo di massimo € 40.000,00 per gli istituti fino a 1.000 alunni ed € 45.000,00 massimo per gli istituti con più di 1.000 alunni.

L’importo complessivo del progetto è dato dalla somma del valore finanziario dei singoli moduli, che viene elaborato sulla base di tabelle standard di costi unitari in funzione delle scelte relative ai diversi moduli progressivamente registrati a sistema. Le voci di costo ammissibili, che vengono calcolate in base ai limiti e ai massimali prestabiliti sono relative a: attività formativa che comprende i costi relativi alle figure professionali previste (esperto, tutor); attività di gestione, che comprende tutte le spese legate alla gestione delle attività formative (materiali didattici e di consumo, attrezzature, personale della scuola, pubblicità, etc); costi aggiuntivi: mensa, una o più figure professionali per bisogni specifici.

BENEFICIARI:

Possono presentare un proposta progettuale le Istituzioni scolastiche ed educative statali delle seguenti Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.

Vai al sito http://www.istruzione.it/pon/avviso_inclusione_2ed.html

 

CINEPERIFERIE – Scadenza: 18 maggio 2018

La prima edizione di “CINEPERIFERIE” è volta al finanziamento di progetti culturali che contribuiscano alla conoscenza dei paesaggi periferici in Italia per valorizzarne le culture. Il programma invita ad interrogarsi sui paesaggi periferici italiani, intesi come territori, non necessariamente lontani dal centro, che vivono realtà di fragilità sociale, economica, ambientale, di difficile accessibilità a servizi e infrastrutture, o ancora dove sono riscontrabili fenomeni di degrado fisico, di marginalità, di disagio sociale, di insicurezza e di povertà. Il fine è quello di conoscere e ripensare il ruolo delle periferie, rivelandone la specifica identità e le potenzialità. Periferie dove vivono comunità, luoghi di aggregazione dove sentirsi profondamente radicati e non esclusi.

 ENTE: Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane e Direzione Generale Cinema del MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo

 DESCRIZIONE:

I progetti presentati dovranno contenere una specifica proposta mirata al coinvolgimento del pubblico, con particolare attenzione agli abitanti stabilmente residenti sul territorio di riferimento. Due le linee di finanziamento previste:

RASSEGNE: realizzazione di rassegne cinematografiche nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale sui temi della periferia e che coinvolgano le comunità residenti; sono ammissibili esclusivamente progetti che si svolgono nel periodo 1 luglio – 31 ottobre 2018 e che prevedono almeno quattro giornate di programmazione;

CORTOMETRAGGI: produzione di cortometraggi a carattere documentaristico.

Le risorse per la realizzazione delle attività ammontano complessivamente a euro 200.000 per un massimo di 15mila euro per ogni progetto di rassegna e 25mila euro per la realizzazione di cortometraggi, e comunque in entrambe le linee di finanziamento per una copertura non superiore all’80% del budget totale.

PER PARTECIPARE AL BANDO è necessario registrarsi sul sito www.doc.beniculturali.it dal 20 marzo 2018 ed entro le ore 12 del 18 maggio 2018.

A pena di inammissibilità, ogni soggetto richiedente ovvero eventuali partner non potranno presentare né partecipare a più di un progetto nell’ambito dello stesso bando.

 BENEFICIARI:

Il bando è rivolto per la sezione rassegne a enti pubblici e privati senza scopo di lucro, università, fondazioni, comitati ed associazioni culturali e di categoria, mentre per la sezione cortometraggi a organismi professionali del settore cinematografico e audiovisivo.

 Vai al sito http://www.aap.beniculturali.it/cineperiferie.html

 

 Bando per la ricerca FISM 2018 – Scadenza: 18 maggio 2018

Vale 5 milioni di euro il Bando per la ricerca FISM 2018. Due in più rispetto agli scorsi anni. In occasione della celebrazione dei suoi 50 anni, AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, con la sua Fondazione (FISM), uno dei principali finanziatori in Italia e nel mondo della ricerca sulla sclerosi multipla, mette a disposizione più fondi per i ricercatori e rinnova il suo impegno per ottenere risultati di qualità che possano migliorare in maniera concreta la vita delle persone con SM.

ENTE: Associazione Italiana Sclerosi Multipla, con la sua Fondazione (FISM)     

DESCRIZIONE:

Anche il Bando per la ricerca FISM si inserisce nella campagna #SMuoviti, lanciata da AISM per celebrare i suoi 50 anni: una chiamata all'azione che chiede a tutti di impegnarsi per cambiare una volta per sempre la storia della sclerosi multipla. Con #SMuoviti AISM e FISM dichiarano l’impegno al sostegno di progetti innovativi, speciali e di lungo periodo, pensati con strategie collaborative e integrando più gruppi di ricerca, verso ambiti di ricerca ancora più ampi, capaci di percorrere più strade, andando verso la ricerca della causa e della cura, del miglioramento dei servizi e della qualità della vita della persona con sclerosi multipla, verso la concretezza di progetti pilota e innovativi, sostenendo anche infrastrutture per la ricerca.

Con la call “Sclerosi multipla: scegli la nostra ricerca”, si invitano tutti ricercatori a fare la propria parte per cambiare la realtà della SM, con il preciso obiettivo di trovare la causa, la cura, migliorare i servizi e la qualità della vita della persona con sclerosi multipla.

Per quanto riguarda i progetti speciali FISM può ricevere proposte da ricercatori e istituzioni anche in qualsiasi momento dell’anno. La Fondazione inoltre, in linea con il piano strategico di ricerca triennale, finanzia e indirizza la ricerca scientifica attraverso la partecipazione a progetti internazionali, nonché attraverso la promozione e il finanziamento di centri/network di eccellenza.

I ricercatori possono trovare il regolamento e i moduli per la richiesta di finanziamento per progetti e per borse di studio sul sito internet www.aism.it – fism@aism.it

BENEFICIARI:

Il Bando FISM 2018 valuterà con favore progetti collaborativi che vedono coinvolti e integrati più gruppi di ricerca. Potranno essere presentati progetti annuali, biennali, triennali, nonché progetti pilota di un anno (per ricerche innovative ad alto rischio), progetti speciali e infrastrutture per la ricerca.

Vai al sito www.aism.it

 

 

BANDI EUROPEI/INTERNAZIONALI

Infobandi è un servizio online offerto ai CSV soci.

 ENTE: CSVNet

 DESCRIZIONE:

Bandi e opportunità di finanziamento per il volontariato e il terzo settore, inclusi Programmi Europei 2014-2020.

 Vai al sito  http://infobandi.csvnet.it/

 

Fondo internazionale Mama Cash – Scadenza: 17 aprile 2018

Mama Cash, fondato ad Amsterdam nel 1983, è stato il primo fondo internazionale per le donne al mondo. Finanzia e sostiene iniziative per i diritti delle donne, delle ragazze e delle persone transgender in tutto il pianeta, con particolare attenzione a coloro che sono in prima linea nella lotta per i diritti di coloro che sono stati ignorati o rifiutati più frequentemente, non solo dalla società ma anche dai “donatori più tradizionali”.

 ENTE: Mama Cash     

DESCRIZIONE:

Mama Cash finanzia organizzazioni e iniziative che operano da una prospettiva femminista o di difese dei diritti umani per dare potere a donne, ragazze, transessuali e/o persone intersessuali lavorando e creando connessioni su 3 temi chiave:

Corpo: diritto di libera scelta delle donne alla procreazione; diritto di autodeterminazione sessuale e di genere; riconfigurare e combattere la violenza.

Denaro (giustizia economica): tutela dei diritti nel mondo del lavoro; giustizia ambientale.

Voce: accesso e ridistribuzione del potere e della partecipazione politica; superare gli stereotipi tramite l’arte e i media.

Mama Cash NON supporta iniziative proposte da associazioni situate negli USA e in Canada o situate nel Nord del Mondo le quali realizzano progetti nel Sud del Mondo o in Oriente o volte a supportare individui singoli e ricerche accademiche. Clicca qui per leggere i criteri di finanziamento del Fondo.

BENEFICIARI:

Gruppi e organizzazioni gestiti da donne, ragazze, transessuali e/o persone intersessuali e che hanno la difesa dei loro diritti come missione principale e non solo come focus di uno dei loro programmi.

Vai al sito https://www.mamacash.org/en/apply-now

CONCORSI E PREMI

 Sodalitas Social Award – bando 2018 – Scadenza: 25 Maggio 2018

Le iniziative possono essere candidate alle cinque categorie del Premio, che si propongono di valorizzare il contributo di imprese e organizzazioni all’attuazione dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite.

ENTE: Fondazione Sodalitas     

DESCRIZIONE:

Le iniziative possono essere candidate alle cinque categorie del Premio, che si propongono di valorizzare il contributo di imprese e organizzazioni all’attuazione dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite.

- Giovani, scuola e futuro (SDG 4)

- Occupabilità, Pari opportunità e diritti umani (SDGs 5 e 8)

- Clima, Energia ed Acqua (SDGs 6, 7 e 13)

- Economia circolare, sharing economy e stili di vita sostenibili (SDG 12)

- Contrasto alle disuguaglianze, inclusione sociale e nuove soluzioni di welfare (SDGs 10 e 11)

La presentazione delle iniziative candidate dovrà avvenire con le seguenti modalità:

Accedere al Sito http://sodalitas.socialaward.ideatre60.it

Effettuare la registrazione sulla piattaforma ideaTRE60 o il login se già registrati.

Accedere all’area “Partecipa ai Concorsi” e selezionare la voce “Sodalitas Social Award”

Accedere al form di partecipazione cliccando sulla barra “Partecipa al Concorso”

Compilare tutti i campi del form di partecipazione

L’iscrizione sarà effettiva dopo aver ricevuto un messaggio di conferma da parte della Segreteria Organizzativa del Sodalitas Social Award.

Cinque premi di categoria. Cinque Premi speciali verranno assegnati tra tutte le iniziative candidate, indipendentemente dalla categoria di appartenenza, alla:

- Iniziativa “Best in class”

- Migliore iniziativa Industria 4.0 e sviluppo sostenibile

- Migliore iniziativa realizzata da una PMI

- Iniziativa più efficace “Contro la violenza sulle donne”

- Migliore partnership profit-non profit nella Cooperazione internazionale

Informazioni

Segreteria del Premio: Fondazione Sodalitas

Tel: 02-36572980

E-mail socialaward@sodalitas.it

 

BENEFICIARI:

Imprese che operano in Italia e/o all’estero, sia private che pubbliche, di ogni dimensione e settore di attività; distretti industriali, associazioni e consorzi di imprese, fondazioni d’impresa, e ad ogni organizzazione espressione di una o più imprese.

 Vai al sito  www.sodalitas.it/conoscere/news/sodalitas-social-award-2018  

 

BANDO FESTIVAL TEATRALE DI RESISTENZA - Scadenza: 28 aprile 2018

Premio Museo Cervi – Teatro per la Memoria: rassegna di teatro civile contemporaneo ideata e promossa dall’Istituto Alcide Cervi insieme a Cooperativa Boorea, con il patrocinio e la collaborazione di numerose istituzioni e realtà teatrali.

ENTE: Istituto Alcide Cervi

DESCRIZIONE:

Sulla base del Bando di Concorso verranno selezionati 7 spettacoli di Teatro Civile provenienti da tutta Italia, che guardano non soltanto alla Resistenza storica, ma anche alle Resistenze delle donne, degli uomini, dei giovani provenienti da tutto il mondo e alle grandi questioni che interessano la vita e la società contemporanea.

La 17ª Edizione del Festival si svolgerà negli spazi esterni del Museo Cervi dal 7 al 25 luglio 2018. Le serate teatrali del Festival saranno 7. Le date specifiche delle rappresentazioni verranno concordate dall’Istituto Cervi insieme alle Compagnie selezionate.

La Giuria di esperti decreterà lo spettacolo vincitore del Premio Museo Cervi – Teatro Memoria (2.000 Euro) e attribuirà anche un secondo premio (1000 Euro). Verrà infine assegnato anche un terzo premio secondo il giudizio del pubblico (Premio del Pubblico 1000 Euro).

Il Museo rinnova anche così, attraverso il Teatro la necessità della memoria e la riflessione sulla storia più recente, il richiamo alla Resistenza e ai suoi valori, recuperando un filo importante della storia della famiglia Cervi e promuovendo nel contempo indagine e attenzione, presa di posizione sulle urgenze del presente, e sulle più importanti questioni che attraversano la vita individuale e collettiva.

Contatti: Istituto Alcide Cervi

Responsabile del progetto per l’Istituto Cervi: Paola Varesi

0522 – 678356  

BENEFICIARI:

Invitate ad inviare domanda di partecipazione al Festival sono le compagnie che abbiano spettacoli editi o inediti sui temi identitari dell’Istituto Cervi, temi che possono essere evocati dalle seguenti idee chiave: ‘Resistenza e Costituzione’, ‘Storia e Memoria’, ‘Multiculturalità e integrazione dei popoli’ ‘Terra e tradizioni popolari’, ‘Lavoro’, ‘Società civile e diritti’. Ma saranno presi in considerazione tutti quegli spettacoli che sapranno raccontare, in forma seria o leggera, del disagio del vivere, affrontando questioni che mettano in relazione individuo e società.

Vai al sito  http://www.istitutocervi.it/2018/02/05/bando-festival-teatrale-di-resistenza-scadenza-28-aprile-2018/