Assemblea delle Associazioni Socie di S.V.E.P.

Si è svolta giovedì 26 maggio nella prestigiosa sede dell’ Associazione Industriali di Piacenza l’annuale assemblea delle associazioni socie di S.V.E.P., ente gestore del Centro di Servizi per il Volontariato di Piacenza. Ben 41 organizzazioni presenti delle 73 attualmente socie. Dopo i saluti di Claudio Oltremonti componente dell’ufficio Affari Generali che si occupa dei rapporti interni ed esterni, sviluppo associativo, azioni networking tra associati e dell’organizzazione degli eventi di Confindustria Piacenza – ha preso la parola Laura Bocciarelli. La Presidente di S.V.E.P. ha brevemente ricordato il ventennale cammino dell’associazione costituita a Piacenza nel settembre del 1996: dalle prime otto organizzazioni alle attuali 73 che rappresentano in modo significativo il volontariato del territorio.

Si è, poi, soffermata su un tema di grande attualità: il DDL di riforma del Terzo Settore che, approvato lo scorso 25 maggio, all’articolo 5 impone alcune significative modifiche anche ai CSV. In primis l’estensione dell’erogazione dei servizi a tutto il volontariato impegnato nel Terzo Settore e poi l’apertura alla gestione dei Centri anche ad altre componenti con clausola, però, che il volontariato conservi la maggioranza. A livello nazionale si è calcolato che gli utenti dei CSV passeranno da 50.000 associazioni a circa 300.00 con un carico di lavoro molto importante per il personale dei Centri impegnato nelle diverse consulenze in area legale, fiscale, nella formazione, progettazione e comunicazione. A fronte di questo prevedibile nuovo impegno, si prefigura uno scenario di forte riduzione delle risorse economiche causato dalla diminuzione dei fondi erogati per legge dalle Fondazioni bancario e dalla conclusione dell’accordo Acri-Volontariato dell’ottobre 2013. In attesa dei decreti attuativi che, si spera, diano qualche risposta efficace alla complessità dei problemi, Laura Bocciarelli ha fatto cenno anche alla questione della territorialità dei Centri la cui definizione verrebbe delegata a orientamenti regionali e ha tratteggiato l’impegno dei CSV emiliano – romagnoli per la costituzione formale di un Coordinamento Regionale dei CSV che avrebbe il compito di formulare proposte in questo senso alla nostra Regione. Per questo motivo ha sollecitato i presenti a partecipare numerosi all’ottava Conferenza Regionale del Volontariato che si terrà a Bologna il prossimo 28 maggio.

A seguire il Direttore di Svep Raffaella Fontanesi ha presentato il bilancio consuntivo 2015 e il preventivo 2016 a cui la presidente del Collegio dei Revisori dott.ssa Nicoletta Dordoni ha fatto seguire la consueta relazione degli stessi. Le votazioni sui bilanci e sulla relazione dei revisori hanno raggiunto l’unanimità dei consensi.

E’, quindi, intervenuta Laura Groppi portavoce dell’Osservatorio Regionale del Volontariato per raccomandare la partecipazione più ampia possibile ai lavori di sabato a Bologna. Si è, quindi, conclusa l’assemblea senza altri interventi.

Al tavolo dei relatori sedevano anche i due vice-presidenti di S.V.E.P. Gaetana Marchi e Andrea Provini.

In allegato il Report Sociale 2015.