Fai la spesa più buona!

Sabato 26 settembre torna nei supermercati Conad “Dona una spesa, la raccolta di generi alimentari per le famiglie in difficoltà economica, promossa da CSV Emila, il Centro servizi per il volontariato nato dall’unione dei tre Centri di Piacenza, Parma e Reggio Emilia.

In campo ci sono gli Empori solidali e le associazioni dei tre territori con una marea di volontari. Li troverete davanti ai punti vendita pronti ad accogliervi in tutta sicurezza con un sorriso e un sacchetto da riempire con quei generi non deperibili necessari nella dispensa di migliaia di famiglie in povertà: olio, tonno, legumi, carne in scatola, pasta, farina, biscotti, merendine, zucchero, alimenti per bambini ma anche prodotti per l’igiene personale.

E’ un aiuto oggi più che mai essenziale per la serenità di tantissime famiglie che si sono ritrovate fragili. Dall’emergenza Covid, sia l’Emporio che le diverse realtà coinvolte nella raccolta hanno registrato un aumento significativo delle richieste” afferma Laura Bocciarelli, Vice presidente di CSV Emiliacome CSV Emilia siamo stati anche durante tutto il periodo dell’emergenza a supporto delle associazioni e dei tantissimi volontari che non si sono mai fermati. Con il loro preziosissimo e fondamentale contributo è stato possibile dare risposte immediate per cercare di non lasciare indietro nessuno. Anche per questa iniziativa, il CSV ha raccolto le adesioni delle associazioni che gestiranno e distribuiranno i generi donati sabato prossimo nei propri territori

In ciascuno dei 13 punti vendita di Conad di Piacenza e provincia, troverete i volontari delle associazioni che si occuperanno di distribuire sui propri territori quanto verrà raccolto:

Emporio Solidale Piacenza Onlus, Croce Rossa di Podenzano e Gruppo Caritas di Podenzano, Gruppo Caritas unità pastorale Rivergaro, Pubblica Assistenza S. Giorgio Piacentino, Gruppo Caritas di Castell’Arquato, Casa della Carità di Fiorenzuola d’Arda , Gruppo volontari di Emergency.

Da sempre Conad cerca di rispondere ai bisogni dei territori in cui è presente e in particolare nei momenti di grande difficoltà. Vista la fruttuosa collaborazione con le associazioni del territorio in epoca COVID-19, abbiamo deciso di estendere la raccolta alimentare nata a Parma sette anni fa anche a Piacenza, Reggio Emilia, Bergamo e Brescia” afferma Elena Soressi, imprenditrice socia di Conad Centro Nord e continuaSiamo consapevoli della grande necessità di unire tutte le forze a favore di chi ora chiede il nostro aiuto. Voglio ringraziare CSV Emilia e tutte le associazioni e i volontari che hanno permesso che in pochi mesi questa raccolta alimentare potesse prendere forma certa che i nostri clienti risponderanno con cuore”.

In questa catena solidale, Conad Centro Nord è uno degli anelli fondamentali; ancora una volta la società cooperativa dimostra di mettere al centro le persone. Dal lockdown in avanti, tantissime sono state le iniziative attente alle fragilità come la spesa sospesa o il sostegno ai volontari della spesa a domicilio. Per questa raccolta alimentare, nei punti vendita sarà possibile approfittare dell’operazione bis. In pratica, un prodotto lo compri, l’altro lo regala Conad. Questo per incentivare la partecipazione senza appesantire lo scontrino.

Essenziale anche l’aiuto del Gruppo Barilla che supporta l’iniziativa.

Se abbiamo imparato qualcosa negli ultimi mesi, è che di fronte a una società infragilita e disorientata l’antidoto può essere quel piccolo aiuto che ciascuno di noi può dare. Anche solo mettendo un pacco di pasta in più carrello, sabato 26 settembre.