Marcia di Barbiana: tour pedagogico

Il tour Pedagogico del Movimento di Cooperazione Educativa domenica 15 maggio farà tappa a Barbiana in occasione dell’annuale Marcia. Si ricorderà l’esperienza pedagogica di Don Milani che costrinse la scuola italiana a ripensare la sua funzione e la metodologia utilizzata. Dopo Don Milani e altre esperienze, come quelle di Mario Lodi, Bruno Ciari e Giovanna Legatti, nulla fu più come prima. Al di là dei cambiamenti che si realizzarono nelle scuole, non sempre adeguati e reali, la società nel suo complesso comprese che la scuola non poteva più essere come ”un ospedale che caccia i malati e cura i sani”. Ma a distanza di quasi 50 anni dalla morte di Don Milani sarebbe utile, più che santificarlo o ripudiarlo come qualcuno tenta di fare, interrogarsi su cosa oggi significhi fare una scuola popolare ed essere dalla parte degli ultimi. Quella di Don Milani non deve essere vista come un modello di scuola da copiare, cosa sul quale lui insistette anche in punto di morte, ma uno stimolo con alla base l’idea che ogni insegnante, a partire dall’analisi della realtà in cui opera, possa costruire un percorso originale e significativo. Una scuola in cui il Programma sia costruito e vissuto dagli insegnanti e dai ragazzi che vi si trovano. Il Movimento di Cooperazione Educativa, con il tour che sta compiendo attraverso tutta l’Italia, sta cercando di dimostrare, presentando esperienze concrete e metodologie sperimentate, che fare una scuola attiva, democratica e a misura di bambino e bambina, di ragazzo e ragazza è possibile e necessario per costruire una scuola che formi cittadini consapevoli e preparati a vivere la società del futuro. Anche Piacenza ha ospitato il tour del Movimento di Cooperazione Educativa e il Gruppo Territoriale piacentino aderisce alla Marcia 2016 di Barbiana e invita tutti coloro che desiderano partecipare a inviare una mail a robertolova@alice.it

In base alle adesioni decideremo entro il 10 maggio come recarci a Barbiana e la quota di partecipazione. Ulteriori notizie in allegato.