Firma della convenzione tra Svep e Fondazione

Lunedì 30 novembre è stata firmata la convenzione tra Svep e la Fondazione di Piacenza e Vigevano. Alla firma erano presenti: Laura Bocciarelli Presidente di Svep, Massimo Toscani Presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Lucia Favari e Giovanni Calza della Commissione Welfare della Fondazione.

La Presidente di Svep dichiara:

La firma di questa Convenzione è per SVEP un importante punto di partenza nella direzione di una più stretta collaborazione tra la Fondazione di Piacenza e Vigevano e il Centro di Servizio per il Volontariato. In particolare il CSV si è impegnato a promuovere tra le organizzazioni di volontariato del territorio una modalità di lavoro tramite tavoli di confronto che è già stata ampiamente sperimentata durante il corso degli anni nell’ambito della progettazione sociale sostenuta attraverso il Fondo Speciale per il Volontariato.

L’ambito di attività proposto per il prossimo anno è quello del “sostegno di persone in difficoltà con particolare riguardo e attenzione ai minori in difficoltà sia di natura fisica, mentale e di disagio psicologico, sia socio-economico” e possiamo affermare senza timore di smentita che le associazioni piacentine che si occupano di quest’ ambito hanno risposto positivamente alla sollecitazione partecipando numerose ai Tavoli coordinati da SVEP.

Per il CSV è una stimolante sperimentazione che impegna i professionisti  del Centro su questioni che, da sempre, sono care a SVEP. Una su tutte: la promozione tra le organizzazioni di una modalità di lavoro in rete che abbia al proprio centro la capacità di trovare forme virtuose di collaborazione. Non nascondiamo la complessità di questo obiettivo che resta comunque un requisito nevralgico della progettazione sociale su cui  come Centro intendiamo spenderci al meglio. L’apporto professionale dello staff di Svep, tuttavia, non si limita solo alla convocazione dei Tavoli e alla promozioni delle reti ma si esplica anche nel sostegno alla redazione dei progetti e delle relative schede economiche.

La sfida è importante e SVEP intende impegnarsi a fondo per sostenere le associazioni nel conseguimento di un buon risultato nell’intento di consolidare una virtuosa collaborazione a lungo termine tra il Centro e Fondazione che potrebbe essere davvero significativa per il welfare piacentino.

Svep ha concluso la scorsa settimana la prima fase progettuale, incontrando 25 associazioni e raccogliendo possibili idee e piste di lavoro. Attualmente sono definiti tre tavoli tematici di co-progettazione che avranno come focus i minori stranieri nel Distretto di Levante, la disabilità e attività educative e formative nelle scuole. Inoltre le associazioni hanno proposto numerosi bandi di idee. Il lavoro prosegue con la stesura dei formulari e delle schede economiche e si concluderà entro il termine fissato del 31 dicembre.

Per le interviste a Laura Bocciarelli cliccare su Piacenzasera e Libertà