Raccontare con la fotografia e non solo

RACCONTARE CON LA FOTOGRAFIA E NON SOLO... Noi siamo i media - noi siamo  "giornalismo cittadino" Breve percorso formativo dinamico, non frontale, gratuito  e aperto a chiunque sia interessato/a. 

Mercoledì 6 maggio - martedì 12 maggio - mercoledì 27 maggio dalle 14 alle 17 nella sede dell'Istituto Romagnosi di Piacenza

Dopo aver ragionato assieme su stereotipi e pregiudizi il Tavolo della Pace propone un secondo percorso in cui fermarsi a riflettere sul nostro ruolo come possibili "giornalisti cittadini".  Ogni giorno veniamo sopraffatti da migliaia di immagini che provengono da tutto il mondo; le notizie rimbalzano dalla carta stampata alla tv, dai social ai blog ad una velocità incontrollabile. Quali strumenti abbiamo per leggerle criticamente?

I social network ci permettono di condividere immagini e informazioni, di diventare "reporter" dei nostri vissuti quotidiani. Quanto siamo consapevoli di questo ruolo? Che responsabilità ci assumiamo quando scattiamo una fotografia e la condividiamo? Il free-sharing può ledere la libertà e il diritto alla privacy delle persone in carne ed ossa?  Il linguaggio visuale può essere utilizzato come vettore di idee e di confronto? Come mezzo per trasmettere contenuti valoriali e incrementare la cultura dell'accoglienza?

Per partecipare al percorso non è necessario essere bravi fotografi e neanche avere una macchina fotografica di ultima generazione... basta uno SMARTPHONE!  Tuttavia...chi se la cava con la fotografia è il benvenuto e potrà sicuramente imparare e condividere con noi la sua esperienza!

Due professionisti della comunicazione ci guideranno in questo percorso:

Malì Erotico, fotografa.

Comincia a trasformare la sua passione per la fotografia in professione nel 2007 come ritrattista di musicisti per le copertine degli album e la stampa. Pur non abbandonando mai questo filone, inizia a cimentarsi ben presto anche nel reportage e in altre branche del mestiere.

Nel 2007 e 2009 realizza diversi servizi dagli Stati Uniti che vengono pubblicati su Frigidaire e Hot Magazine. In seguito vive e lavora a Parigi, prevalentemente come ritrattista. Nel 2011 trascorre 6 mesi in Brasile dove collabora con la Onlus “Il sorriso dei miei bimbi” che le commissiona diversi lavori. Tornata in Italia si cimenta nella fotografia sportiva con lo Studio Bonaga e inizia a partecipare ad alcuni progetti scolastici dei poli di Bologna come “La scuola si fa bella”, “RespirArti” o “Dialoghi sul caso”. Nel 2014 inizia la sua collaborazione con la Onlus GVC ed Elefant Film Production per i quali realizza in Tunisia due reportage legati al documentario “Eco de Femmes” sulla condizione delle donne rurali in Maghreb.

Le sue fotografie sono state pubblicate su Repubblica, Espresso, Vogue, Vanity Fair e  molte altre, mentre le sue mostre personali si sono tenute a Bologna, Sao Paulo, Alghero e Londra. 

Nicola Rabbi, giornalista. 

Iscritto all’ordine dal 1991, è specializzato nella realizzazione di articoli, eventi e inchieste riguardanti i temi del sociale come la disabilità, l’emigrazione, la condizione degli anziani e dei minori. Attualmente si occupa del settore comunicazione del Centro Documentazione Handicap di Bologna, è direttore della testata giornalistica on line BandieraGialla (www.bandieragialla.it) e addetto alla comunicazione per la ong  Aifo. Per quest’ultima ha realizzato in Mongolia vari servizi scritti sulla condizione delle persone con disabilità presso la popolazione nomade. Ha curato o scritto direttamente alcune pubblicazioni tra cui la graphic novel “In viaggio verso lo Zavhan” (2014).
Come formatore ha lavorato come assistente all’università di Bologna, Firenze e Verona all’interno dei corsi di Comunicazione Giornalistica e come docente sui temi dell’informazione, delle nuove tecnologie e delle tematiche sociali in corsi diretti a studenti, insegnanti, volontari, carcerati, immigrati.

Per informazioni ed iscrizioni contattateci (chiamate, sms, whatsApp):