DALLA TRAPPOLA ALLA RETE: affrontare il gioco d’azzardo eccessivo sostenendo familiari, volontari e servizi

DALLA TRAPPOLA ALLA RETE è un progetto del volontariato piacentino, nato con l'obiettivo di sensibilizzare l'intero territorio provinciale su un tema che riguarda ormai molte famiglie: il gioco d'azzardo eccessivo e problematico.

Il progetto prevede le seguenti azioni:

1. Formazione dei volontari: percorsi di base e percorsi avanzati sul tema del gioco d’azzardo patologico per le associazioni e i volontari che desiderano informarsi e attivarsi su questo tema.

2. Progettazione e realizzazione, presso le associazioni di volontariato promotrici, di spazi informativi e spazi di ascolto dedicati ad accogliere le persone che stanno incontrando questo problema e orientarle ai servizi specializzati.

3. Formazione dei volontari per avvio di gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto per familiari di giocatori eccessivi, facilitati da volontari. La formazione verrà svolta in collaborazione con l’associazione AMA (di Trento o di Milano) ed è stata scelta in quanto la partecipazione ad un gruppo di auto-mutuo-aiuto favorisce la costruzione di reti informali e solidali.

4. Percorso di sensibilizzazione e formazione per professionisti dei campi amministrativo, legale, sanitario, di assistenza sociale, educativo. Laboratorio formativo condotto dall’associazione di promozione sociale AND (Azzardo e nuove dipendenze) di Varese, con l’obiettivo di produrre un vademecum per chi, in ambito professionale, intercetta problemi di gioco eccessivo.

5. Percorsi di sensibilizzazione e prevenzione nelle scuole e nei centri di aggregazione

6. Evento pubblico di presentazione del progetto e delle risorse attivate e sensibilizzazione/sollecitazione di amministratori e politici.

 

Le associazioni di volontariato che promuovono il progetto sono:

PACE Associazione Persona al Centro, Abracadra - Progetto Famiglie, Oltre il muro, Carmen Cammi Volontari per la Caritas, Fiorenzuola oltre i confini, Piccoli al centro, AVO Piacenza, La Ronda della carità e della solidarietà, La Selce, AGE Carpaneto, Auser, Auser Rottofreno, Acat, Aias, Istituto La Casa, Elegance Donne Costa d’Avorio, Ocipp Comunità Ivoriana, Ciofel senegalesi cattolici Emilia Romagna.

 

Le attività del progetto sono coordinate da Alessandra Bassi e Fausta Fagnoni.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all'indirizzo mail del progetto: dazzardo.anche.no@gmail.com