RITRATTI VOLONTARI

"Il nostro è un gruppo multietnico e questa per noi è una grande forza"

Giovane, molto giovane. Avere diciannove anni e tanto entusiasmo. Sonia Babe ha genitori di origine greca e italiana, cresciuti in Albania ma lei è nata in Italia ed è italiana a tutti gli effetti.

Frequenta il Liceo Colombini e sogna di diventare medico. Volontaria in Croce Rossa in Area Giovani, ha conosciuto l’associazione all’interno di un progetto di alternanza scuola – lavoro. Inizialmente si è impegnata nella distribuzione di viveri, poi nella festa in Piazza Cavalli e nelle attività con le scuole. In qualità di delegata al sociale, ha seguito diversi progetti di educazione all’affettività, prevenzione del disturbo alimentare e dell’uso di sostanze. Il gruppo giovani di Croce Rossa è costituito da una quarantina di iscritti di cui quindici attivi.

Siamo un bel gruppo e la nostra leader Ammy Ruiz è fantastica. Studia Giurisprudenza, è molto impegnata ma sa organizzare ed è sempre aperta a nuove idee e proposte. Ci segue con attenzione e sostiene chi sta attraversando un momento difficile. Per me è un esempio. Ogni mese facciamo una riunione in cui programmiamo le nostre attività; inoltre siamo molto legati al gruppo di Parma con cui scambiamo idee e collaboriamo spesso. Per ora mi sono impegnata in attività sociali e non ancora in ambito sanitario ma chi ha 18 anni può frequentare il corso TSSA, un corso avanzato per l'attività di trasporto sanitario e soccorso in ambulanza. Io non l’ho ancora fatto anche se il mio desiderio sarebbe proprio quello di diventare medico ed è già un po’ di tempo che mi preparo per il test.

Colpisce in Sonia la passione con cui parla del suo volontariato e il forte senso di appartenenza che si rafforza e si sostiene anche con gli incontri a livello nazionale con altri gruppi di Area Giovani.

Il nostro è un gruppo multietnico e questa per noi è una grande forza perché si mescolano culture diverse e impariamo a “metterci nei panni degli altri”. Il confronto ci apre a un mondo meraviglioso. Quando torno in Albania, vedo tutte le differenze con la vita di qui ma questo non mi crea nessuna difficoltà.

Una breve ma ricca chiacchierata con Sonia che lascia dietro di sé una traccia di positività e di speranza.

Carla Chiappini

 

ALTRI RITRATTI

Karan Singh Motsara, Asmara Bajwa, Karan Singh volontari di “Fiorenzuola oltre i confini” http://www.svep.piacenza.it/ritratti-volontari-1757.html

Rajka volontaria di AVO e della Caritas   http://www.svep.piacenza.it/news/ritratti-volontari-1707.html